Ospitalità e accoglienza religiosa in Italia 

Soggiorni per gruppi, singoli e famiglie nelle strutture religiose e laiche: Conventi, Monasteri, Eremi, Santuari, Case di accoglienza, Istituti e Case religiose, Foresterie, Case parrocchiali, Case per Ferie, Alberghi, Campeggi, Casali, Ostelli, Case alpine, B&B, Case Scout, Studentati, Terreni per tende

121.274
Posti letto

4.153
Strutture censite

1.673
Strutture aderenti

766
Accessi disabili

1134
Impianti sportivi

1079
Sale riunioni

Sampeyre, baluardo della cultura occitana ai piedi del Monviso

Sampeyre è un ridente paesino dalle antiche origini della provincia di Cuneo in Val Varaita, immerso nella natura, a due passi dal confine francese, ricco di storia e bellezze paesaggistiche. E proprio la sua vicinanza con la Francia ne fanno da sempre un avamposto della cultura tradizionale occitana, come del resto tutta la valle che ha saputo mantenere vive nel tempo e valorizzare le antiche tradizioni. Da queste parti si parla ancora una lingua antica e sconosciuta ai più, la lingua d’Oc, la celebre lingua dei trovatori medievali della Francia centro-meridionale.

Tra le manifestazioni legate alla cultura occitana c’è il “Lou Chanto Viol”, il canta sentieri in occitano, una festa di musica popolare che si tiene a Sampeyre ogni anno l'ultima domenica di agosto, dove il ballo rappresenta uno dei momenti più caratteristici ed il folklore musicale dettato da violini, fisarmoniche, organetti e clarinetti, fanno immergere il forestiero in un’atmosfera d’altri tempi.

Ma tra le feste tradizionali certamente da non perdere c’è anche la Baìo, risalente al 980 circa, che commemora la cacciata degli invasori saraceni nel Medioevo, peccato solo che si svolga ogni cinque anni. Tuttavia proprio per la sua singolarità, richiama da sempre migliaia di turisti ed è una delle più importanti ed antiche feste alpine in Italia.

Sampeyre non è però solo intrattenimento ma offre anche motivo di raccoglimento, meditazione e riposo. Qui si trova il Santuario della Madonna Nera di Becetto, di grande valore storico-religioso e meta di numerosi pellegrinaggi che ne fanno uno dei luoghi sacri più famosi del Piemonte insieme al vicino santuario di Valmala.
La zona non lontana dal Monviso, con i suoi meravigliosi paesaggi innevati, offre inoltre la possibilità di praticare numerosi sport invernali come lo sci, anche di fondo, il pattinaggio su ghiaccio o lo sci alpinismo per i più esperti. Senza dimenticare i suoi molteplici percorsi escursionistici in estate di ogni grado di difficoltà, dalle passeggiate nei boschi fino agli itinerari più impegnativi sulle montagne circostanti che superano i tremila metri con la cima delle Lobbie.

Infine nel territorio di Sampeyre, di notevole pregio naturalistico, è il bosco dell’Alevè, le cui origini risalgono alle grandi glaciazioni del quaternario, nonché una delle aree più estese di pino cembro in Europa, situato tra i 1500 e i 2500 metri d’altitudine, tutti motivi questi, che lo rendono un territorio dove godere ancora di una natura incontaminata.

 

Destinazione Sampeyre - Scelti per voi:

Dove dormire a Viterbo Dove dormire nella zona:

Casa diocesana ALBESE a Sampeyre (Cuneo)

E' una casa con stanze da un minimo di 2 fino ad un massimo di 6 posti letto, tutte con servizi privati (bagno/doccia).
Dispone di una grande cappella interna per le celebrazioni e di una piccola cappella esterna per ritiri e momenti di raccoglimento.
E' dotata di ampi spazi interni per l’intrattenimento, lo svolgimento di incontri e di momenti gioco anche nei periodi in cui le aree esterne non sono fruibili.
Gli spazi esterni si prestano allo svolgimento delle attività più disparate presentando grandi spazi terrazzati con vista panoramica sulla valle, un cortile completamente chiuso, un piazzale che ospita campi da pallavolo e da bocce, una vasta area a bosco circostante la casa.
La casa si presta, ed è stata specificatamente studiata, per ospitare anche gruppi molto grandi: il piazzale esterno è in grado di accogliere più pullman per il servizio agli ospiti.
Qui gli ospiti trovano lo spazio per stare insieme e condividere momenti di fraternità nella meravigliosa semplice bellezza delle montagne della Valle Varaita.